ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione

Lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98)

Non comprende:

  • danno alla nascita ( P10-P15 )
  • danno ostetrico (O70-O71)
  • frattura fusa erroneamente ( M84.0 )
  • frattura non sindacale [falso giunto] ( M84.1 )
  • frattura patologica ( M84.4 )
  • frattura con osteoporosi ( M80.- )
  • frattura da stress ( M84.3 )

Questa classe contiene i seguenti blocchi:

  • S00-S09 ferita alla testa
  • Lesioni al collo S10-S19
  • S20-S29 Lesione al petto
  • S30-S39 Lesioni addominali, lombari, della colonna lombare e del bacino
  • S40-S49 Lesioni alla cintura e alla spalla della spalla
  • S50-S59 Lesioni a gomito e avambraccio
  • S60-S69 Polsi e lesioni alle mani
  • S70-S79 Lesioni a livello dell'anca e della coscia
  • S80-S89 Lesioni alle ginocchia e alla gamba
  • S90-S99 Lesioni alla caviglia e ai piedi
  • T00-T07 Lesioni che coinvolgono più aree del corpo.
  • T08-T14 Lesioni a parti non specificate del tronco, dell'arto o dell'area del corpo
  • T15-T19 Effetti della penetrazione di corpi estranei attraverso le aperture naturali.
  • T20-T32 Ustioni termici e chimici
  • T33-T35 Frostbite
  • T36-T50 Avvelenamento con droghe, farmaci e sostanze biologiche
  • T51-T65 Effetto tossico di sostanze, principalmente per scopi non medici.
  • T66-T78 Altri e non specificati effetti di cause esterne.
  • T79 Alcune complicazioni iniziali per infortunio
  • Complicazioni T80-T88 di interventi chirurgici e terapeutici, non classificati altrove
  • T90-T98 Conseguenze di lesioni, avvelenamento e altre cause esterne

In questa classe, la sezione indicata dalla lettera S viene usata per codificare vari tipi di lesioni appartenenti ad una particolare area del corpo, e la sezione con la lettera T è usata per codificare lesioni multiple e lesioni a certe parti non specificate del corpo, così come avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione. cause esterne. Nei casi in cui il titolo indica la natura multipla della lesione, l'unione "c" significa la sconfitta simultanea di entrambe le aree del corpo e l'unione di "e" - sia l'una che entrambe.

Il principio della codifica per lesioni multiple dovrebbe essere applicato il più ampiamente possibile. Le rubriche combinate per lesioni multiple sono fornite per l'uso con dettagli insufficienti sulla natura di ogni singolo infortunio o con sviluppi statistici primari, quando è più conveniente registrare un singolo codice; negli altri casi, ogni componente della lesione deve essere codificato separatamente. Inoltre, è necessario prendere in considerazione le regole per la codifica della morbilità e della mortalità esposte nel vol. 2.

I blocchi della sezione S, così come i titoli T00-T14 e T90-T98, includono gli infortuni che sono classificati a livello di titoli a tre cifre per tipo come segue:

Lesione superficiale , tra cui:

  • zero
  • bolla d'acqua (non termica)
  • livido, incluso livido, livido ed ematoma
  • trauma da un corpo estraneo superficiale (scheggia) senza una grande ferita aperta
  • puntura d'insetto (non velenoso)

Ferita aperta , tra cui:

  • morso
  • incisa
  • lacero
  • tritato:
    • . NOS
    • . con un corpo estraneo (penetrante)

Frattura , tra cui:

chiusa:
  • sminuzzato
  • frastagliato
  • l'oratore
  • scissione
  • incompleto
  • impattato
  • lineare
  • marcia
  • semplice
  • con offset
  • ghiandola pineale
  • spirale
  • con dislocazione
  • con offset
con o senza guarigione ritardata
aprire:
  • complesso
  • infetto
  • arma
  • con pin ferita
  • con un corpo estraneo
con o senza guarigione ritardata

Escluso: frattura:

  • frattura patologica ( M84.4 )
  • frattura con osteoporosi ( M80.- )
  • frattura da stress ( M84.3 )

Dislocazioni, stiramenti e sovraccarico dell'apparato capsulare-legamentoso dell'articolazione, tra cui:

  • avulsione
  • divario
  • estensione
  • affaticarsi
  • traumatico (nd):
    • . emartro
    • . strappare
    • . sublussazione
    • . rompere}
  • il comune
  • (Capsule)
  • legamento

Trauma ai nervi e midollo spinale, tra cui:

  • danno completo o incompleto al midollo spinale
  • violazione dell'integrità dei nervi e del midollo spinale
  • traumatico (s):
    • . attraversamento nervoso
    • . hemorrhachis
    • . paralisi (transitoria)
    • . paraplegia
    • . tetraplegia

Danni ai vasi sanguigni, tra cui:

  • avulsione
  • dissezione
  • strappare
  • traumatico (s):
    • . aneurisma o fistola (artero-venosa)
    • . ematoma arterioso
    • . divario
vasi sanguigni

I danni a muscoli, fascia e tendini includono:

  • avulsione
  • dissezione
  • strappare
  • rottura traumatica
muscoli, fascia e tendini

Schiacciare [schiacciare]

Amputazione traumatica

Traumi agli organi interni, tra cui:

  • dall'onda d'urto
  • livido
  • lesioni cerebrali
  • lesione da schiacciamento
  • dissezione
  • traumatico (s):
    • . ematoma
    • . foratura
    • . divario
    • . strappare
organi interni

Altre lesioni non specificate

S01 S09 LESIONI DELLA TESTA

Incluso: infortuni:

  • . orecchio
  • . occhi
  • . persone (qualsiasi parte)
  • . gengive
  • . mascella
  • . area dell'articolazione temporo-mandibolare
  • . cavità orale
  • . il cielo
  • . area degli occhi
  • . cuoio capelluto
  • . lingua
  • . dente

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • effetti di corpi estranei in:
  • congelamento ( T33-T35 )
  • morso e puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S10-S19 LESIONI DEL COLLO

Incluso: infortuni:

  • . parte posteriore del collo
  • . regione sopraclavicolare
  • . gola

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • gli effetti di corpi estranei che entrano in:
  • frattura della spina dorsale di BDU ( T08 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S20- S29 LESIONE ALLA CELLULA DEL SENO

Incluso: infortuni:

  • . ghiandola mammaria
  • . petto (muro)
  • . area interscapolare

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • gli effetti di corpi estranei che entrano in:
  • frattura della spina dorsale di BDU ( T08 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S30- S39 Lesioni di stomaco, parte inferiore della schiena, colonna lombare e bacino

Incluso: infortuni:

  • . parete addominale
  • . ano
  • . regione glutea
  • . genitali esterni
  • . lato dell'addome
  • . area inguinale

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • gli effetti della penetrazione di corpi estranei in:
    • . ano e retto ( T18.5 )
    • . tratto genitourinario ( T19.- )
    • . stomaco, intestino tenue ( T18.2 - T18.4 )
  • frattura della spina dorsale di BDU ( T08 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S40-S49 CERVELLO E DANNI ALLA SPALLA

Incluso: infortuni:

  • . cavità ascellare
  • . area scapolare

Non comprende:

  • lesione bilaterale del cingolo scapolare e della spalla ( T00-T07 )
  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
    • . mani (non specificate) (T10-T11)
    • . il gomito ( S50-S59 )
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S50-S59 Lesioni a gomito e avambraccio

Non comprende:

  • gomito bilaterale e lesione dell'avambraccio ( T00-T07 )
  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
    • . mani non specificate (T10-T11)
    • . polsi e polsi ( S60-S69 )
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S60-S69 TRAUMA E LESIONI DA POLSO

Non comprende:

  • danno bilaterale al polso e alla mano ( T00-T07 )
  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • lesioni del braccio a livello non specificato (T10-T11)
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S70-S79 LESIONI A METÀ E HIP

Non comprende:

  • lesione bilaterale dell'anca e della coscia ( T00-T07 )
  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • lesioni alle gambe a livello non specificato (T12-T13)
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S80- S89 CERVELLO E CERVELLO DI TÈ

Incluso: frattura alla caviglia e alla caviglia

Non comprende:

  • lesione bilaterale al ginocchio e alla gamba ( T00-T07 )
  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • infortunio:
    • . caviglia e piede, esclusa la frattura della caviglia e della caviglia ( S90-S99 )
    • . piedi a livello non specificato (T12-T13)
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

S90-S99 Lesioni dell'articolazione della caviglia e dei piedi

Non comprende:

  • lesione bilaterale della caviglia e del piede ( T00-T07 )
  • ustioni e corrosioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • frattura della caviglia e della caviglia ( S82.- )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • lesioni dell'arto inferiore, livello non specificato (T12-T13)
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

T00-T07 LESIONI CHE ABBINANO PARECCHI SETTORI DEL CORPO

Sono inclusi:

  • lesioni agli arti bilaterali con identici livelli di lesioni
  • emozionante due o più aree del corpo classificate sotto S00-S99

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )
  • lesioni multiple che catturano solo una zona del corpo (vedi i titoli con la lettera S)
  • solarizzazione ( L55.- )

T08-T14 Lesioni a parti incomplete del corpo, dell'arto o del corpo

Non comprende:

  • ustioni termiche e chimiche ( T20-T32 )
  • congelamento ( T33-T35 )
  • lesioni a più aree del corpo ( T00-T07 )
  • morso o puntura di un insetto velenoso ( T63.4 )

T15-T19 CONSEGUENZE DELLA PREVENZIONE DI UN CORPO ESTRANEO ATTRAVERSO I FORI NATURALI

Non comprende:

  • corpo estraneo:
    • . lasciato accidentalmente in una ferita operativa ( T81.5 )
    • . in una ferita da arma da taglio: vedi ferita aperta sulle aree del corpo
    • . non riuscita nei tessuti molli ( M79.5 )
  • scheggia (scheggia) senza una grande ferita aperta - vedi ferite superficiali su aree del corpo

T20-T32 USTIONI TERMICI E CHIMICI

Sono inclusi:

  • bruciature (termiche) causate da:
    • . riscaldatori elettrici
    • . scosse elettriche
    • . dalla fiamma
    • . attrito
    • . aria calda e gas caldi
    • . oggetti caldi
    • . fulmine
    • . radiazione
  • ustioni chimiche [corrosione] (esterno) (interno)
  • scottatura

Non comprende:

  • eritema [dermatite] ab igne ( L59.0 )
  • Cambiamenti indotti dalle radiazioni nella pelle e nel tessuto sottocutaneo ( L55-L59 )
  • solarizzazione ( L55.- )

RIFIUTO T33-T35

Esclusi: ipotermia e altri effetti a bassa temperatura (T68-T69)

T36-T50 Avvelenamento da farmaci con medicinali, medicinali e sostanze biologiche

Incluso: casi:

  • . sovradosaggio di queste sostanze
  • . problema errato o ricezione di queste sostanze per errore

Non comprende:

  • abuso di non-dipendenza ( F55 )
  • reazioni avverse ["ipersensibilità", "reazione", ecc.] a una sostanza che è stata inserita correttamente e soddisfa lo scopo previsto; questi casi sono classificati in base alla natura della reazione avversa, come ad esempio:
    • . gastrite indotta da aspirina ( K29.- )
    • . cambiamenti di sangue (D50-D76)
    • . dermatite:
      • . pin (L23-L25)
      • . causato da sostanze ingerite ( L27.- )
    • . nefropatia ( N14.0 - N14.2 )
    • . reazione patologica non specificata al farmaco ( T88.7 )
  • tossicodipendenza e disturbi mentali e disturbi comportamentali dovuti all'uso di sostanze ( F10-F19 )
  • Reazione e intossicazione da farmaci che interessano il feto e il neonato ( P00-P96 )
  • intossicazione da droghe patologiche ( F10-F19 )

T51-T65 EFFETTI TOSSICI DI SOSTANZE, OBIETTIVI MOLTO NON MEDICALI

Non comprende:

  • ustioni chimiche ( T20-T32 )
  • effetti tossici locali classificati da altre voci (A00-R99)
  • compromissione respiratoria dovuta all'esposizione ad agenti esterni ( J60-J70 )

T66-T78 ALTRI E NON EFFETTI DELL'ESPOSIZIONE A CAUSE ESTERNE

T79 ALCUNI COMPLEMENTI PRECEDENTI DI LESIONI

T80-T88 COMPLICAZIONI DI INTERVENTI CHIRURGICI E TERAPEUTICI, NON CLASSIFICATI IN ALTRE RUBRICHE

Se necessario, identificare il dispositivo utilizzato e i dettagli delle circostanze relative a un caso particolare, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).

Se necessario, identificare l'agente infettivo utilizzando un codice aggiuntivo ( B95-B97 ).

Non comprende:

  • reazioni avverse a droghe e medicinali (A00-R99, T78.- )
  • eventuali richieste di assistenza medica per condizioni postoperatorie non complicate, ad esempio:
    • . a causa della presenza di un foro artificiale ( Z93.- )
    • . chiusura della stomia esterna ( Z43.- )
    • . installazione e regolazione del dispositivo protesico esterno ( Z44.- )
    • . ustioni termiche e chimiche causate da applicazioni locali e radiazioni ( T20-T32 )
  • complicanze delle procedure chirurgiche durante la gravidanza, il parto e il periodo postparto ( O00-O99 )
  • avvelenamento e effetti tossici di droghe e sostanze chimiche (T36-T65)
  • complicanze specificate classificate in altre rubriche come:
    • . deflusso del liquido cerebrospinale durante la puntura spinale ( G97.0 )
    • . colostomia malfunzionante ( K91.4 )
    • . squilibrio idrico ed elettrolitico (E86-E87)
    • . compromissione funzionale dopo chirurgia cardiaca ( I97.0 - I97.1 )
    • . sindrome dello stomaco operata ( K91.1 )
    • . Sindrome post-laminectomia di NKDR ( M96.1 )
    • . sindrome dell'edema linfatico dopo la rimozione della mammella ( I97.2 )
    • . sindrome cecum operata ( K91.2 )

T90-T98 CONSEGUENZE DI LESIONI, VELENI E ALTRE INFLUENZE DI CAUSE ESTERNE

Nota. Le categorie elencate di seguito dovrebbero essere utilizzate per designare le condizioni elencate nelle rubriche S00-S99 e T00-T88 come causa di effetti a lungo termine che sono a loro volta classificati sotto altre rubriche. Il termine "conseguenze" include queste condizioni come tali o come effetti a lungo termine che persistono per un anno o più dopo una lesione acuta.

I codici di questa categoria non devono essere utilizzati per l'avvelenamento cronico e gli effetti nocivi delle sostanze. In questi casi vengono utilizzati codici di avvelenamento e effetti nocivi delle sostanze.

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca di alfabeto

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.