ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

Anemia emolitica acquisita (D59)

D59.0 Anemia emolitica autoimmune indotta da farmaci

Se necessario, identificare il medicinale utilizzando un codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).

D59.1 Altra anemia emolitica autoimmune

Malattia emolitica autoimmune (tipo freddo) (tipo termico) Malattia cronica causata da emoagglutinine fredde "Agglutinina fredda" :. la malattia. Emoglobinuria Anemia emolitica :. tipo freddo (secondario) (sintomatico). Tipo termico (secondario) (sintomatico) Escluso: Sindrome di Evans ( D69.3 ) Malattia emolitica del feto e dell'emoglobinuria parossistica fredda neonata ( P55.- ) ( D59.6 )

D59.2 Farmaco anemia emolitica non autoimmune

Anemia carente di enzima indotta da farmaci Se necessario, viene utilizzato un codice addizionale di cause esterne (classe XX) per identificare il farmaco.

D59.3 Sindrome emolitico-uremica

D59.4 Altra anemia emolitica non autoimmune

Anemia emolitica :. meccanica. microangiopatica. tossico Se necessario, viene utilizzato un codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX) per identificare la causa.

D59.5 Emoglobinuria parossistica notturna [Marietaafa-Micheli]

Escluso: emoglobinuria della NBU ( R82.3 )

D59.6 Emoglobinuria dovuta a emolisi causata da altre cause esterne

Emoglobinuria :. dal carico. marcia. freddo parossistico Se necessario, identificare la causa usando un codice addizionale di cause esterne (classe XX). Escluso: emoglobinuria della NBU ( R82.3 )

D59.8 Altra anemia emolitica acquisita

D59.9 Anemia emolitica acquisita, non specificata

Anemia emolitica idiopatica cronica

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.