ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della decima revisione

Disturbi del metabolismo minerale (E83)

Escl .: carenza nutrizionale di disturbi minerali (E58-E61) della ghiandola paratiroidea (E20-E21) carenza di vitamina D ( E55.- )

Disturbi E83.0 del metabolismo del rame

Malattia di Menkes [malattia dei capelli ricci] [capelli "d'acciaio"] Malattia di Wilson

E83.1 Disturbi del metabolismo del ferro

Emocromatosi esclusa: anemia :. carenza di ferro ( D50.- ). sideroblast ( D64.0 - D64.3 )

E83.2 Disturbi del metabolismo dello zinco

Acrodermatite Enteropatica

E83.3 Disturbi del metabolismo del fosforo

Carenza di fosfatasi acida Ipofosfatemia familiare Ipofosfatasia Resistente alla vitamina D :. osteomalacia. rachitismo escluso: osteomalacia adulta ( M83.- ) osteoporosi (M80-M81)

E83.4 Disturbi del metabolismo del magnesio

Ipermagnesemia Ipomagnesemia

E83.5 Disturbi del metabolismo del calcio

Ipercalcemia ipocalciurica familiare Ipercalciuria idiopatica esclusa: condrocalcinosi ( M11.1 - M11.2 ) iperparatiroidismo ( E21.0 - E21.3 )

E83.8 Altri disturbi del metabolismo minerale

E83.9 Disturbo del metabolismo minerale, non specificato

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Ricerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un unico documento normativo per tenere conto della morbilità, delle cause di appelli pubblici alle istituzioni mediche di tutti i dipartimenti e delle cause di morte.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutta la Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.07.97. N. 170

L'uscita di una nuova revisione ( ICD-11 ) è prevista per il 2017.