ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

Disordini somatoformi (F45)

La caratteristica principale è la presentazione ripetuta di sintomi somatici contemporaneamente alle insistenti richieste di esami medici, nonostante i ripetuti risultati negativi e la certezza dei medici che i sintomi non sono di natura somatica. Se il paziente ha qualche malattia fisica, non spiega la natura e la gravità dei sintomi o della sofferenza o dei reclami del paziente. Esclusi: disturbi dissociativi ( F44.- ) tirando i capelli ( F98.4 ) forma del discorso dei bambini [balbettante] ( F80.0 ) succhiando ( F80.8 ) unghie mordaci ( F98.8 ) fattori psicologici e comportamentali associati a disturbi o malattie , classificata altrove ( F54 ) disfunzione sessuale non causata da disturbi o malattie organiche ( F52.- ) tosse da pollice ( F98.8 ) (nell'infanzia e nell'adolescenza) ( F95.- ) sindrome di la Tourette ( F95.2) ) di trichotillomannia ( F63.3 )

F45.0 disturbo somatico

Le caratteristiche principali sono numerosi, ripetuti, spesso cambiano i sintomi fisici che si verificano per almeno due anni. La maggior parte dei pazienti ha una lunga e complessa storia di contatti con servizi medici primari e specializzati, durante i quali possono essere eseguiti molti studi inefficaci e manipolazioni diagnostiche infruttuose. La sintomatologia può riferirsi a qualsiasi parte del corpo o del sistema di organi. Il decorso del disturbo è cronico e instabile ed è spesso associato a una violazione del comportamento sociale, interpersonale e familiare. Esempi di sintomi a breve termine (meno di due anni) e meno pronunciati dovrebbero essere classificati come disturbo somatoforme indifferenziato ( F45.1 ). Disordine psicosomatico multiplo Escluso: simulazione [simulazione cosciente] ( Z76.5 )

F45.1 Disturbo somatoforme indifferenziato

La diagnosi di disturbo somatoforme indifferenziato deve essere fatta quando i reclami del paziente sono numerosi, variabili e stabili, ma non soddisfano il quadro clinico completo e tipico del disturbo somatizzato. Disturbo psicosomatico indifferenziato

F45.2 Disturbo ipocondriaco

La caratteristica più importante è la persistente preoccupazione del paziente circa la possibilità di avere una malattia grave e progressiva o diverse malattie. Il paziente presenta continue lamentele somatiche o mostra una preoccupazione prolungata riguardo al loro verificarsi. Sensazioni e sintomi normali e ordinari sono spesso percepiti dal paziente come anormali, molesti; focalizza la sua attenzione di solito solo su uno o due organi o sistemi del corpo. C'è spesso una grave depressione e ansia, che può spiegare ulteriori diagnosi. Disturbo d'ansia espresso nella preoccupazione per la propria salute Dysmorphophobia (non allevata) Neurosi ipocondriaca Ipocondria Nosofobia Esclusa: deliranti dismorfofobie ( F22.8 ) delusioni fissate sul funzionamento o sull'aspetto del proprio corpo ( F22.- )

F45.3 Disfunzione somatoforme del sistema nervoso autonomo

La sintomatologia presentata dal paziente è simile a quella che si presenta quando l'organo o il sistema di organi è danneggiato, prevalentemente o completamente innervato e controllato dal sistema nervoso autonomo, vale a dire. sistemi cardiovascolari, gastrointestinali, respiratori e genito-urinari. I sintomi sono generalmente di due tipi, nessuno dei quali indica una violazione di un particolare organo o sistema. Il primo tipo di sintomi sono i reclami basati su segni oggettivi di irritazione vegetativa, come palpitazioni, sudorazione, arrossamento, tremore e un'espressione di paura e ansia per un possibile disturbo di salute. Il secondo tipo di sintomi sono disturbi soggettivi di natura non specifica o variabile, come il dolore fugace in tutto il corpo, una sensazione di calore, pesantezza, affaticamento o gonfiore che il paziente correla con qualsiasi organo o sistema di organi. Cardiopatia nevrosi Sindrome da Costa Neurosi gastrointestinale Astenia neurocircolatoria Forme psicogene :. aerofagia. tossire. diarrea. dispepsia. disuria. flatulenza. singhiozzo. respirazione profonda e frequente. minzione rapida. sindrome dell'intestino irritabile. pilorospazma Escluso: fattori psicologici e comportamentali associati a disturbi o malattie classificate altrove ( F54 )

F45.4 Disturbo persistente da dolore somatoforme

La lamentela principale è un dolore doloroso sostenuto e acuto che non può essere completamente spiegato da un disturbo fisiologico o da una malattia fisica e che deriva da conflitti emotivi o problemi psicosociali, che ci permette di considerarli come la causa eziologica principale. Il risultato è di solito un marcato aumento di supporto e attenzione di natura personale o medica. Il dolore di natura psicogena che si verifica nel corso di un disturbo depressivo o della schizofrenia non può essere riferito a questa voce. Psychogeny Psychogenic :. dolore alla schiena. mal di testa Disordine da dolore somatoformico Escluso: dolore alla schiena ( M54.9 ) dolore :. BDU ( R52.9 ). acuta ( R52.0 ). cronico ( R52.2 ). grave mal di testa non rimovibile ( R52.1 ) ( G44.2 )

F45.8 Altri disordini somatoformi

Qualsiasi altro disturbo di sensibilità, funzione o comportamento che non sia il risultato di disturbi somatici. Disturbi che non sono mediati dal sistema nervoso autonomo sono limitati a determinati sistemi o parti del corpo e hanno una stretta connessione temporanea con eventi o problemi traumatici. Psychogenic (s) :. dismenorrea. Disfagia, compreso il "globus hystericus" (globus hystericus). prurito. Raschiare i denti

Disordine somatoforme di F45.9, non specificato

Disturbo psicosomatico NOS

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.