ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

MALATTIA CARDIACA ISCHEMICA (I20-I25)

Nota. Per le statistiche di morbilità, la definizione di "durata" utilizzata in I21-I25 include il periodo di tempo che intercorre dall'insorgenza di un attacco ischemico all'ammissione del paziente in una struttura medica. Per le statistiche sulla mortalità, copre il periodo di tempo che intercorre tra l'inizio di un attacco ischemico e l'insorgenza di un esito fatale.

Incluso: con riferimento all'ipertensione ( I10-I15 )

Se necessario, indicare la presenza di ipertensione utilizzare un codice aggiuntivo.

Angina pectoris I20 [angina pectoris]

I21 Infarto miocardico acuto

Incluso: infarto miocardico, specificato come durata acuta o fissa 4 settimane (28 giorni) o meno dall'inizio

Non comprende:

  • Alcune complicazioni attuali dopo infarto miocardico acuto ( I23.- )
  • infarto miocardico:
    • . trasferito in passato ( I25.2 )
    • . specificato come cronico o di durata superiore a 4 settimane (più di 28 giorni) dall'inizio ( I25.8 )
    • . il successivo ( I22.- )
  • Sindrome miocardica postinfartuale ( I24.1 )

I22 Infarto miocardico ricorrente

Questa categoria viene utilizzata per la codifica di infarto miocardico di qualsiasi localizzazione verificatasi entro 4 settimane (28 giorni) dall'inizio dell'infarto precedente

inclusi:

  • crescente (estensione)
  • infarto miocardico ricorrente (ricorrente)
  • ripetuto infarto miocardico

Escluso: infarto miocardico, specificato come cronico o con una durata stabilita superiore a 4 settimane (più di 28 giorni) dall'inizio ( I25.8 )

I23 Alcune complicazioni attuali di infarto miocardico acuto

Esclusi: stati elencati:

  • . accompagnamento di infarto miocardico acuto (I21-I22)
  • . non specificato come complicazione attuale di infarto miocardico acuto ( I31.- , I51.- )

I24 Altre forme di cardiopatia ischemica acuta

Non comprende:

  • angina pectoris ( I20.- )
  • ischemia miocardica transitoria del neonato ( P29.4 )

I25 cardiopatia ischemica cronica

Escluso: malattia cardiovascolare della NBU ( I51.6 )

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.