ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

Cardiopatia ischemica cronica (I25)

Escluso: malattia cardiovascolare della NBU ( I51.6 )

I25.0 malattia cardiovascolare aterosclerotica, come descritto

I25.1 malattia cardiaca aterosclerotica

Arteria coronaria:

  • . ateroma
  • . aterosclerosi
  • . malattia
  • . sclerosi

I25.2 infarto del miocardio in passato

Infarto miocardico curato

Infarto miocardico migrato diagnosticato con un ECG o altro studio speciale in assenza di sintomi odierni

I25.3 Aneurisma del cuore

aneurisma:

  • . muro
  • . ventricolare

I25.4 Aneurisma dell'arteria coronaria

Fistola artero-venosa coronarica acquisita

Escluso: aneurisma dell'arteria coronaria congenita ( Q24.5 )

Cardiomiopatia ischemica I25.5

I25.6 Ischemia miocardica asintomatica

I25.8 Altre forme di cardiopatia ischemica cronica

Qualsiasi condizione indicata nelle sezioni I21-I22 e I24.- indicata come cronica o stabilita per un periodo superiore a 4 settimane (più di 28 giorni) dall'inizio

Cardiopatia ischemica cronica I25.9, non specificata

Cardiopatia ischemica (cronica)

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.