ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

DISTURBI DELLA PERSONA E DEL COMPORTAMENTO NELL'ETÀ DI ETÀ (F60-F69)

Questo blocco include vari stati e modelli di comportamento di significato clinico, che tendono ad essere stabili e sorgono come espressione del modo caratteristico di vita di un individuo e delle sue relazioni con gli altri. Alcuni di questi stati e modelli di comportamento appaiono all'inizio nel corso dello sviluppo individuale come risultato dell'impatto simultaneo di fattori costituzionali e dell'esperienza sociale, mentre altri sono acquisiti nelle fasi successive della vita.

Disturbi della personalità specifici ( F60.- ), disordini misti e di personalità ( F61.- ), cambiamenti di personalità di lunga durata ( F62.- ) sono modelli di comportamento profondamente radicati e di lungo termine, manifestati come risposta inflessibile a una varietà di situazioni personali e sociali. Tali disturbi rappresentano deviazioni estreme o significative dal modo in cui una persona ordinaria di un dato livello di cultura percepisce, pensa, sente e soprattutto comunica con gli altri. Tali modelli di comportamento tendono ad essere robusti e coprono molte aree di comportamento e funzionamento psicologico. Questi disturbi sono spesso, ma non sempre, associati a esperienze soggettive di vario grado e problemi sociali.

F60 Disturbi della personalità specifici

Questa sezione include gravi disturbi della personalità e deviazioni marcate nel comportamento dell'individuo, non una conseguenza diretta della malattia, danni o altri danni cerebrali acuti o altri disturbi mentali. Di solito questi disturbi comprendono diverse sfere della personalità; quasi sempre sono strettamente connessi con le sofferenze personali espresse e la disintegrazione sociale. Questi disturbi di solito si manifestano durante l'infanzia o l'adolescenza e continuano durante la vita successiva.

F61 Disturbi misti e di altra natura

Questa rubrica è pensata per i disturbi di personalità che spesso causano ansia, ma non mostrano un quadro specifico dei sintomi che caratterizzano i disturbi classificati in F60.- , quindi sono spesso più difficili da diagnosticare rispetto ai disturbi codificati in F60.- .

Gli esempi sono:

  • . disturbi di personalità mista con caratteristiche di alcuni disturbi classificati sotto F60.- , ma senza un complesso di sintomi dominante, che consente una diagnosi più specifica;

  • . alterazioni della personalità disturbanti non classificate in F60.- o F62.- e considerate secondarie rispetto alla diagnosi di base di un disturbo affettivo o d'ansia esistente.

Esclusi: caratteri accentuati della personalità ( Z73.1 )

F62 Cambiamenti persistenti della personalità non correlati al danno o alla malattia del cervello

Disturbi della personalità e del comportamento in età adulta che si sono sviluppati in una persona che non ha avuto un disturbo di personalità in passato, che ha vissuto una catastrofe o uno stress eccessivamente lungo, o che ha subito una grave malattia mentale. Le diagnosi di questa rubrica dovrebbero essere fatte solo quando c'è un certo e continuo cambiamento nel modello personale di percezione, atteggiamenti e pensieri sull'ambiente e personalmente. Il cambiamento di personalità dovrebbe essere significativo e dovrebbe essere associato a un comportamento inflessibile e non conforme che non era stato precedentemente notato. Il cambiamento non dovrebbe essere una manifestazione diretta di un altro disturbo mentale esistente o un sintomo residuo di qualsiasi precedente malattia mentale.

Escluso: disturbo di personalità e comportamento dovuto a malattia, danno o disfunzione cerebrale ( F07.- )

F63 Disturbi di abitudini e pulsioni

Questa rubrica include alcuni disturbi comportamentali che non sono classificati altrove. Questi disturbi sono caratterizzati da azioni ripetitive che non hanno una motivazione razionale chiaramente espressa, non possono essere controllati e di solito danneggiano il paziente stesso e gli altri. Il paziente dice che il suo comportamento è associato a un'attrazione all'azione. La causa di questi disturbi non è stabilita, e sono raggruppati sulla base di un'identità pronunciata nella loro descrizione, e non perché abbiano conosciuto altre importanti caratteristiche comuni.

Non comprende:

  • abituale uso eccessivo di alcol o sostanze psicoattive ( F10-F19 )

  • frustrazione delle pulsioni e delle abitudini che influenzano il comportamento sessuale ( F65.- )

F64 Disturbi dell'identità sessuale

F65 Disturbi della preferenza sessuale

Incluso: parafilia

F66 Disturbi psicologici e comportamentali associati allo sviluppo e all'orientamento sessuale

Nota. L'orientamento sessuale non è considerato un disturbo.

F68 Altri disturbi della personalità e del comportamento nell'età adulta

F69 Disturbo di personalità e comportamento nell'età adulta, non specificato

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.