ICD 10 - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione

Disturbi del comportamento (F91)

Disturbi caratterizzati da schemi ripetitivi e resistenti di comportamento asociale, aggressivo o provocatorio. Tale comportamento potrebbe essere considerato come la più alta manifestazione di disturbi sociali legati all'età, tuttavia potrebbe essere più grave della normale disobbedienza infantile o dell'indisciplina adolescenziale, e durare un tempo considerevole (6 mesi o più). I tratti di questo disturbo comportamentale possono anche essere sintomi di altri stati mentali, e in questo caso la preferenza dovrebbe essere data alla diagnosi di base. Esempi del comportamento su cui si basa la diagnosi includono eccessivo pugnacismo e assurdità, crudeltà verso altre persone e animali, gravi danni materiali, incendio doloso, furti, costante menzogna, saltare attività scolastiche e fuggire da casa, di solito frequenti e gravi scoppi d'irritazione, la disobbedienza. La presenza di una qualsiasi delle caratteristiche di cui sopra, se è chiaramente espressa, è sufficiente per fare una diagnosi, ma certe azioni dissociate non possono servire come base per questo. Esclusi: disturbi dell'umore [affettivo] ( F30-F39 ) disturbi comportamentali dello sviluppo ( F84.- ) schizofrenia ( F20.- ) associati a :. disturbi emotivi ( F92.- ). disturbi ipercinetici ( F90.1 )

F91.0 Disturbo comportamentale limitato alla famiglia

Un disturbo comportamentale costituito da comportamento dissociale e aggressivo (e non solo un comportamento oppositivo, impudente, dirompente), in cui la deviazione comportamentale è completamente o quasi completamente limitata alla casa e alle relazioni con i familiari o membri della famiglia immediata. La diagnosi di questo disturbo richiede una serie completa di criteri per la voce F91.- ; anche una grave interruzione della relazione genitore-figlio non è sufficiente per fare una diagnosi.

F91.1 Disturbo della condotta non sociale

Anomalia caratterizzata da una combinazione di comportamento stabile dissociale o aggressivo (che soddisfa pienamente i criteri di F91.- , e non solo comprende il comportamento oppositivo, audace, di rottura) con marcate anomalie nella relazione dell'individuo con altri bambini. Disturbo comportamentale, tipo aggressivo singolo Comportamento aggressivo non specificato

F91.2 Disturbo della condotta socializzata

Un turbamento che include un comportamento dissociale o aggressivo prolungato (che soddisfa pienamente i criteri di F91.- , non solo un comportamento oppositivo, audace e distruttivo) che si verifica in individui che sono per lo più ben integrati nel loro gruppo socialmente equo. Disturbo comportamentale, tipo di gruppo Reato di gruppo, reato in una situazione di membro di una gang, furto in compagnia con altri, salto scolastico, assenteismo

F91.3 Difettoso disordine di opposizione

Disturbo della condotta, di solito osservato nei bambini più piccoli, caratterizzato da una sfida pronunciata, disobbedienza, interruzione comportamentale che non include il comportamento offensivo o forme più estreme di comportamento aggressivo o dissociale. La diagnosi richiede il pieno rispetto dei criteri della voce F91.- ; anche gravi forme di malizia o disobbedienza non sono sufficienti per fare una diagnosi. Bisogna fare attenzione prima di usare questa rubrica, in particolare per i bambini più grandi, perché un disturbo comportamentale clinicamente significativo sarà solitamente accompagnato da un comportamento dissociale o aggressivo, che supera semplicemente il comportamento provocatorio, la disobbedienza o il comportamento distruttivo.

F91.8 Altri disturbi del comportamento

F91.9 Disturbo della condotta, non specificato

Bambini :. disturbo comportamentale. disturbo del comportamento

Cerca in MKB-10

Cerca per testo:

Cerca per codice ICD 10:

Ricerca alfabetica

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione ( ICD-10 ) è stata adottata come un documento normativo unico per tenere conto dell'incidenza, le ragioni per cui la popolazione deve rivolgersi alle strutture mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il RF nel 1999 dall'ordine del Ministero della Sanità della Russia del 27.05.97. №170

Il rilascio della nuova revisione ( ICD-11 ) è previsto per il 2017.